UCV – Escuela de Comunicacion Social

Asignatura de Italiano del prof. Attilio Folliero

05.11 – L’aggettivo indefinito

Posted by Prof. Attilio Folliero su 30/03/2011

A cura del prof. Attilio Folliero

L’aggettivo indefinito (Scaricare/Descargar)

L’aggettivo indefinito indica in modo generico, appunto non definito, la qualità e la quantità del nome a cui si riferisce. E’ l’opposto dell’aggettivo dimostrativo (questo, codesto e quello).

I principali aggettivi indefiniti, indicanti la quantità sono:

Maschile singolare
Femminile singolare
Maschile plurale
Femminile plurale
Alcuno
Alcuna
Alcuni
Alcune
Alquanto
Alquanta
Alquanti
Alquante
Altrettanto
Altrettanta
Altrettanti
Altrettante
Altro
Altra
Altri
Altre
Certo
Certa
Certi
Certe
Ciascuno
Ciascuna
Diverso
Diversa
Diversi
Diverse
Molto
Molta
Molti
Molte
Nessuno
Nessuna
Ogni
Ogni
Parecchio
Parecchia
Parecchi
Parecchie
Poco
Poca
Pochi
Poche
Qualche
Qualche
Quanto
Quanta
Quanti
Quante
Tale
Tale
Tali
Tali
Taluno
Taluna
Taluni
Talune
Tanto
Tanta
Tanti
Tante
Troppo
Troppa
Troppi
Troppe
Tutto
Tutta
Tutti
Tutte
Uno
Una
Vario
Varia
Vari
Varie

I principali aggettivi indefiniti, indicanti la qualità, sono:
 
Maschile singolare
Femminile singolare
Maschile plurale
Femminile plurale
Qualsiasi
Qualsiasi
Qualsivoglia
Qualsivoglia
Qualsivogliano
Qualsivogliano
Qualunque
Qualunque

Infine, ci sono aggettivi indefiniti di uso molto raro come: qualsisia,niuno, punto, soverchio, veruno.

Alcune particolarità riguardanti i principali aggettivi indefiniti:
 
Alcuno: al singolare si usa nelle frasi negative; per esprimere affermazioni siusa qualche. Al plurale ha valore affermativo. Esempi: Non ho alcuna intenzionedi andarmene; Ho qualche nuova idea da esprimere; ho alcune idee nuove daesprimere. Alcuno si tronca in alcun davanti a nomi che cominciano per vocale oconsonante, eccetto nomi che cominciano per s impura, z, x, gn, pn, ps;

Altrettanto: composto da altro e tanto, indica una relazione reciproca fra due termini. Esempio: Mario svolse altrettanto lavoro che il giorno prima;

Altro: come aggettivo indefinito una quantità aggiunta in misura imprecisata. Esempio: ho comprato altro pane;

Certo e tale: qualndo svolgono funzione di aggettivo indefinito, al singolare sono accompagnati dall’articolo indeterminativo; rifiutano l’articolo al plurale. Esempi: Luigi ha una certaarroganza; certi studenti meriterebbero di essere bocciati. Certo può essereaggettivo indefinito ed aggettivo qualificativo. Certe notizie possono sconvolgere (certe = alcune, quindi aggettivo indefinito); Notizie certe stanno cambiando i fatti presupposti (certe = sicure, quindi aggettivo qualificativo). Tale può essere aggettivo indefinito o dimostrativo. Esempi: un tale medico Rossi fu chi ci visitò (tale = un certo, quindi aggettivo indefinito); non voglio studiare con tali studenti (tali = di quella specie, quindi aggettivo dimopstrativo);

Nessuno: ha solo valore negativo; quando precede il verbo non vuole la negazione;quando segue il verbo vuole la negazione non. Nessun operaio è andato al lavoro; Non è andato nessun operaio al lavoro. Nessuno si tronca in nessun davanti a nomi che cominciano per vocale o consonante, eccetto nomi che cominciano per s impura, z, x, gn, pn, ps;

Ogni e ciascuno: hanno la stessa funzione, anche se ogni è più usato; entrambi precedono il sostantivo. Esempio: Ogni angolo della città è illuminato. Ciascuno si tronca in ciascun davanti a nomi che cominciano per vocale o consonante, eccetto nomi che cominciano per s impura, z, x, gn, pn,ps;

Poco, alquanto, parecchio, molto, tanto e troppo: indicano una quantità indefinita crescente, ossia poco indica quantità esigua, alquanto una quantità non grande, parecchio quantità notevole, molto una quantità ancora più grande, tanto è ancora più abbondante, infino troppo indica una quantità eccessiva. Esempi: Angelo è un uomo di poco coraggio; Giuseppe ha troppo sonno;

Qualche: non si usa mai nelle proposizoni negative; in questi casi si usa alcuno. Esempi: Ho scritto qualche racconto;

Qualsiasi: si usa di solito solo al singolare. Esempio: qualsiasi regalo mi stabene;
 
Qualunque: è l’unico aggettivo indefinito che in prsenza del verbo essere può essere staccato dal sostantivo cui si riferisce. Esempio: qualunque sia il tuo volere, esprimilo!

Taluno: si usa generalmente al plurale con valore affermativo. Esempio: Talune situazioni sono da evitare. Taluno si tronca in talun davanti a nomi che cominciano per vocale o consonante, eccetto nomi che cominciano per s impura,z, x, gn, pn, ps;

Tutto: precede l’articolo o l’aggettivo dimostrativo che accompagnano il nome. Esempio: Tutto quel ben di dio è andato perso;

Uno: è simile all’articolo indeterminativo ed all’aggettivo numerale; comeaggettivo indefinito sgnifica un certo un tale. Esempi: un giorno (= un certogiorno, quindi aggettivo indefinito) mi vedrai arrivare; Io ho un abito chiaro (un = aggettivo numerale); un bel giorno mi vedrai arrivare (un = articolo indeterminativo). Uno si tronca in un davanti a nomi che cominciano per vocale o consonante, eccetto nomi che cominciano per s impura, z, x, gn, pn, ps.
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...