UCV – Escuela de Comunicacion Social

Asignatura de Italiano del prof. Attilio Folliero

07.03 – Forma del verbo

Posted by Prof. Attilio Folliero su 07/04/2011

A cura del prof. Attilio Folliero
 
Forma del verbo (Scaricare/Descargar)
 
Il verbo rispetto alla forma, ossia secondo la funzione del soggetto nei confronti del verbo, può essere: attivo, passivo, riflessivo.
 
Forma attiva: si ha quando il soggetto compie l’azione espressa dal verbo. Esempio: Enzo legge il giornale sportivo; Luigi mangia una mela; Luisa studia l’italiano; la mamma ama i figli.
 
Forma passiva: è quella in cui il soggetto subisce o riceve l’azione del verbo. Esempio: il bravo scolaro è lodato dal professore.
 
Forma riflessiva: indica azione che si riflette sul soggetto che la compie. Esempi: Io mi vesto; essi si lavano.
 
I verbi intransitivi hanno solo la forma attiva, perche non hanno un complemento oggetto. I verbi transitivi hanno le tre forme. Possono avere la forma passiva solo i verbi transitivi che hanno un oggetto espresso, perché il passivo si forma trasformando l’oggetto in soggetto; quindi nei verbi intransitivi che per definizione l’oggetto manca, non è possibile fare il passivo.
 
Esempio forma attiva: il bimbo (soggetto) accarezza (verbo) il gatto (oggetto)
 
Forma passiva: da lbimbo (agente) è accarezzato il gatto (soggetto), che messa in ordine diventa: il gatto è accarezzato dal bimbo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...